Gonfiore o grasso addominale? Scopri come avere una pancia piatta in vista dell’estate!

 

Grasso addominale e gonfiore sono due fenomeni spesso causati da una dieta disordinata, uno stile di vita sedentario o l’abuso di alimenti ricchi di zuccheri e carboidrati. Tutte queste cattive abitudini possono favorire disordini gastrointestinali, incentivando la fermentazione che può creare gonfiore e aria nell’intestino, ma anche grasso viscerale che si accumula nel punto vita.

In alcuni soggetti, la predisposizione alla crescita del grasso addominale è genetica, mentre tra le donne può essere un effetto collaterale della menopausa. Solo un medico esperto è in grado di determinare se si tratta di grasso addominale o gonfiore: a volte, il gonfiore della pancia può infatti dipendere da intolleranze alimentari che devono essere investigate da un professionista.

Gli esercizi per una pancia piatta

Ottenere un ventre piatto richiede pazienza e una combinazione di esercizi specifici che combinano l’attività cardio all’allenamento con i pesi:

  • Cardio: bici, corsa e nuoto sono le attività consigliate e più efficaci per aiutare adimagrire sulla pancia. L’ideale sarebbe percorrere 10km alla settimana (meglio se di corsa). Ovviamente questo traguardo deve essere raggiunto poco per volta.
  • Pesi: per snellire e ridefinire la panciae il punto vita è fondamentale accostare al cardio anche un’attività di resistenza. Attenzione: trattandosi di esercizi con prevedono il sollevamento pesi è necessario il consulto di un allenatore o personal trainer esperto per non causare danni muscolari.

Oggi spopolano, tra gli amanti del fitness, allenamenti ad alta intensità come crossfit e allenamento funzionale. Queste discipline danno una scossa al metabolismo aiutando a bruciare grassi e zuccheri velocemente, una volta che però l’allenamento rientra nella routine è più difficile mantenere il ventre piatto e occorre inserire degli esercizi ad hoc per snellire pancia.

Comincia a rivedere le tue abitudini quotidiane per favorire un metabolismo più regolare e veloce e bruciare il grasso addominale.

Una pancia piatta senza fare ginnastica?

Per chi desidera un’alternativa, la soluzione arriva da lunghe camminate di almeno 50/70 minuti da eseguire almeno 3 volte alla settimana, o tutti i giorni per chi vuole ardentemente una pancia piatta per quest’estate.

Gli alimenti da evitare

È opportuno aumentare l’apporto di proteine semplici nella dieta, come le carni bianche. Via libera ai grassi buoni che trovi in frutta secca, avocado e pesce azzurro come sgombro, tonno e salmone.

Bisogna bandire l’olio di oliva per avere una pancia piatta? No, ma va dosato con moderazione: al massimo un cucchiaio, preferibilmente a crudo.

Ecco alcune regole da seguire per una dieta da pancia piatta:

  1. Mangia 5 volte al giorno: colazione, pranzo e cena devono essere accompagnati da due spuntini, uno a metà mattina e uno pomeriggio, per evitare di arrivare affamati e ingordi ai pasti principali.
  2. Riduci le farine bianche e preferisci quelle integrali.
  3. Aumenta l’apporto di fibre.
  4. Diminuisci il sale.
  5. Cucina tu! I pasti confezionati contengono più conservanti, quindi cerca di trascorrere più tempo ai fornelli prediligendo alimenti freschi.
  6. Consuma pochi zuccheri.
  7. No a bibite gassate.
  8. No ai fritti.
  9. No all’alcol.
  10. Bevi tanto e alterna acqua a tisane al finocchio che drenano e puliscono.

Ovviamente questi sono suggerimenti utili per avere un ventre piatto, se ci si concede qualche sgarro una volta alla settimana è del tutto legittimo. Per chi desidera una vera e propria una dieta dimagrante per ridurre la pancia è necessario rivolgersi a uno specialista, chiedendo un consulto anche in Farmacia.